domenica 1 marzo 2015

C'eravamo noi...

BUONA DOMENICA!

Spero che almeno voi ve la stiate godendo, perché io proprio no.
Sono qui, seduta sull’altalena in terrazzo e scrivo. Non riesco a stare in casa, ho troppe cose per la testa e quelle mura sembra mi vogliano soffocare. Qui fuori invece, il vento quasi vuole portarsi via tutto, e spero lo faccia, così starò meglio… 
Che triste illusione.
Avete mai avuto paura d’iniziare qualcosa di nuovo e lasciarvi alle spalle l’unica sicurezza che fino ad ora avevate? Io sì, ho paura.
Non sono abbastanza coraggiosa per fare un salto del genere e mi aggrappo con le unghie e con i denti all’ultima cosa che mi è rimasta, LUI. Almeno fino ad ora…
Le cose cambiano, le persone anche e stavolta è toccato a lui… o forse a me. E’ diverso, ed io non riesco a capirlo. Prima c’ero io e c’era lui. 
C’eravamo noi. 
Adesso non più.
A volte ho come l’impressione che il nostro rapporto sia aggrappato a un filo che vedo soltanto io, perché lui è troppo impegnato a fare altro. Ed io ci provo a far sì che questo filo non si spezzi, ma lui ha sempre con sé un paio di forbici.
Perché non riesce a vedere quanto ho bisogno di lui? Perché per una volta non prova lui a tenere insieme i pezzi, perché?
Crede che io sia forte, che ce la possa fare ogni volta, ma non è così. Il cuore mi si spezza, e nemmeno se ne accorge. Ma come fa a non sentirlo? Eppure fa così male che quasi mi manca il respiro.  
E piango. 
Piango perché sta andando tutto a puttane. Piango perché non sono forte e mi odio.
BASTA.
Sono stanca. 
Spero stavolta lui lo capisca… Tocca a te adesso.

Oddio, vi avrò annoiato a morte, ma dovevo scrivere. Voglio che qualcuno sappia come mi sento e magari, un giorno, lo scoprirà anche lui.
Probabilmente a voi non frega nulla, ma ehi, il blog è mio U.U
Adesso vado a far scorta di dolci, soltanto loro mi capiscono… Biscotti, sto arrivando!


Un bacio. HOPELESS

2 commenti: