venerdì 17 aprile 2015

Noi due ai confini del mondo - Morgan Matson


Casa Editrice: Newton Compton 
Prezzo cartaceo: 9.90
Prezzo ebook: 4.99
Pagine: 352
Data pubblicazione: 2 aprile 2015-04-03




Amy Curry pensa che la sua vita sia uno schifo. Suo padre è recentemente scomparso in un incidente d’auto e sua madre ha deciso di trasferirsi dalla California al Connecticut, proprio durante il suo ultimo anno di scuola. Il viaggio in macchina per raggiungere la costa opposta degli Stati Uniti è lunghissimo, e con lei ci sarà Roger, figlio di un’amica della madre, che Amy non vede da quando erano bambini. Perciò, quando se lo trova di fronte, Amy ha uno strano sussulto, che però è brava a nascondere. La verità è che non è esattamente entusiasta all’idea di attraversare il Paese con qualcuno che non conosce, ma la strada è infinita e bisogna darsi il cambio alla guida. Il tragitto scrupolosamente programmato da sua madre viene però completamente stravolto, via via che l’iniziale diffidenza tra i due diventa simpatia, e il viaggio si trasforma, ora dopo ora, in qualcosa di diverso, molto speciale e più profondo… Noi due ai confini del mondo Ã¨ un grande successo internazionale, un viaggio romantico e indimenticabile che vorresti non finisse mai.


Oggi vi parlo di un libro che ho letteralmente divorato e spero che molti di voi lo leggeranno, perché merita davvero.
Ho deciso di iniziare questo romanzo  perché la trama mi ricordava quella di “Il confine di un attimo” e del seguito  “Il confine dell’eternità”. Siccome avevo amato quei libri “on the road” ho deciso che potevo leggere una cosa simile.  Devo dire che ero partita con molti pregiudizi. Insomma,  una trama che mi ricordava un libro già letto non era il massimo, ma non so c’era qualcosa che mi ispirava. Ed ho fatto bene a leggerlo, cari lettori.

Sai che cosa diceva sempre mia nonna? Domani andrà meglio!” “E se non succede?” “Allora ripetilo il giorno dopo. Perché potrebbe essere. Non si può mai sapere, no? Ad un certo punto andrà meglio!

OOKAAAYYY  e dopo questo inizio sconvolgente devo un attimo riprendermi, perché questo libro fa quest’effetto, TI SCONVOLGE, letteralmente. Okay, forza e coraggio, ci sono!!!
Amy è una ragazza che in un paio di mesi ha perso tutto, un padre,  una casa, un fratello ed una madre. Ha deciso di arrendersi, ormai non prova più emozioni, non si da pace da quella domenica mattina del 8 marzo. Dentro di lei qualcosa è morto, adesso è sola. Sua madre, che si è trasferita in Connecticut dopo la morte del marito, le comunica che dovrà affrontare un viaggio “on the road”, insieme al figlio di una sua amica, Roger, per raggiungerla. Una nuova vita le aspetta in Connecticut.
Arriva il giorno della partenza ed Amy conosce Roger, ma badate bene non è il solito “belloccio” di cui siamo abituate a leggere.  La mamma di Amy ha programmato tutto il viaggio ma i due decidono di fare delle pazzie, ovvero delle deviazioni. Il viaggio per raggiungere il Connecticut in quattro giorni si rivelerà, invece, una splendida avventura.
Questo romanzo anche se molti potrebbero definirlo scontato, non lo è affatto. Io, personalmente, fino alla fine non avevo capito come si sarebbe risolto il tutto.
E’ un vortice, che come ho detto pocanzi,  ti sconvolge!!
Non solo troviamo dei super protagonisti, ma anche tutto il contorno è grandioso. Per contorno intendo tutte le persone che incontrano durante questo viaggio. Gli amici di Roger sono WOW… Quindi credo proprio che il detto “Chi si somiglia si piglia”, sia vero. Gli amici erano splendidi tanto quanto il nostro protagonista.
Anche il fratello dell’ex di Roger, mi è piaciuto molto come personaggio ed ha contribuito a rendere questa storia il capolavoro che è.
E poi sono stata super felice di incontrare dei protagonisti “NORMALI” e non più quei soliti “DEI”, perché diciamocelo, in fondo questi super uomini sexy  hanno iniziato a stancare. La realtà è fatta di persone NORMALI come i protagonisti di questo libro. Io di certo al supermercato non incontro Christian Grey o Travis Maddox, giusto per citarne qualcuno. Non sto dicendo che mi fa schifo leggere di protagonisti sexy ma variare è il gusto della vita, quindi VIVA ROGER!!
Durante questo viaggio ho visto una crescita interiore, da parte dei protagonisti, e soprattutto ho visto un’Amy totalmente diversa da quella che aveva lasciato la California.


AH, quasi dimenticavo, piccola chiccha, non è uno spoiler non preoccupatevi xD, sapete che amo gli epiloghi e beh non avevo mai visto un epilogo tanto originale!!
Allora ragazzuoli, che altro posso dirvi, iniziate questo libro!!
 LEGGETELO  perché lo STRACONSIGLIO. 
KISS KISS Alessia.

Un problema comune a tutti gli esploratori è che spesso sono determinati ad inseguire mete impossibili. E sono così impegnati a scrutare l’orizzonte che non si accorgono di quello che hanno sotto il naso”.



Nessun commento:

Posta un commento