giovedì 9 febbraio 2017

La gemella sbagliata di Ann Morgan - Recensione



La gemella sbagliata
Ann Morgan

Genere: Thriller
Editore: Piemme
Prezzo: Cartaceo 19,50€ - Ebook 9,99€
Serie: Autoconclusivo
Pubblicato: 31/01/2017 

Trama:  Hai mai avuto paura di restare intrappolata nella vita di un'altra? Helen ed Ellie sono gemelle. Identiche. Almeno così le vedono gli altri. Ma le due bambine sanno che non è così: Helen è la leader, Ellie la spalla. Helen decide, Ellie obbedisce. Helen pretende, Ellie accetta. Helen inventa i giochi, Ellie partecipa. Finché Helen ne inventa uno un po' troppo pericoloso: scambiarsi le parti. Solo per un giorno. Dai vestiti alla pettinatura ai modi di fare. Ed ecco che Ellie, con la treccia di Helen, comincia a spadroneggiare, mentre Helen si finge la sottomessa e spaventata Ellie. È divertente, le due bambine ridono da matte. Ci cascano tutti, perfino la mamma. Ma, alla sera, quando il gioco dovrebbe essere finito, e Helen pretende di tornare a essere se stessa, Ellie per la prima volta dice di no. Ormai è lei la leader. E non tornerà indietro. Da questo momento, per la vera Helen comincia l'incubo...


Recensione

Non so voi, ma io sono davvero delusa dalle uscite thriller di questo ultimo periodo, non sono un'esperta del genere ma questi libri fanno acqua da tutte le parti.
La gemella sbagliata mi aveva fin da subito colpita, e questa volta, inoltre, sono anche stata spronata da Jess (The Ink Speel) a leggere questo romanzo e quindi abbiamo deciso di iniziarlo assieme.


Il libro parla appunto di due gemelle, Helen ed Ellie.
Helen è sempre stata la bimba intelligente della coppia, Ellie, invece, ha sempre avuto dei problemi a causa di alcuni imprevisti durante il parto.
Helen è sempre stata il "capo", ha sempre scelto lei e coltivato le loro amicizie, ha sempre imposto alla sorella di comportarsi in un certo modo ed, infine, era lei ad inventare nuovi giochi.
Un giorno Helen propone ad Ellie un gioco tutto nuovo, l'una dovrà interpretare l'altra e dovranno imbrogliare la mamma, magari uno scherzo del genere avrebbe fatto ritornare il sorriso a quella donna che dopo tre anni non riusciva ancora a capire come mai suo marito avesse deciso di farla finita con la sua vita.
A casa, però, ad attenderle non ci sarà solo la loro mamma ma anche un uomo, il nuovo compagno della donna. 
La mamma non si accorge dello scambio e nemmeno il giorno dopo, Helen allora chiede ad Ellie di farla finita ma la bambina fa finta di nulla, ormai è determinata a prendersi in mano la vita che tanto desiderava.
Adesso le ragazze hanno trent'anni e non si parlano da quasi quindici anni, ognuna è andata avanti con la propria vita, solo che la vecchia Helen non ha avuto nessuno al suo fianco, la famiglia l'ha creduta pazza ed ormai non ha più rapporti con nessuno.


Questo libro non mi è piaciuto.
La storia è di per sè molto banale, non succede davvero nulla, è super scontata. Il tutto parla di due gemelle che si scambiano e basta, non c'è altro.
Ad un certo punto io e Jess abbiamo iniziato ad avanzare ipotesi, non ci sembrava possibile che un libro parlasse solo di questo ed allora abbiamo pensato al fatto che magari questo scambio non fosse mai avvenuto, che magari qualcuno si stava inventando tutto, abbiamo iniziato a formulare ipotesi senza senso, proprio perchè non ne trovavamo uno.

Inoltre, posso affermare, che ho detestato tutti i personaggi, non ce n'è uno che si salvi.
Ho detestato Helen per come ha trattato la sua sorellina, una bimba che si trovava sempre indietro rispetto agli altri, una bambina che, a mio modesto parere, doveva essere protetta dalla sua gemella, invece è stata solo ridicolizzata.
Ho detestato Ellie per come ha ripreso in mano la situazione e si sia vendicata, io non riuscirei mai a comportarmi in questo modo con mia sorella.
So che queste due ragazze hanno problemi psicologici ma io l'ho trovato lo stesso di cattivo gusto.


Il personaggio più insopportabile però è la mamma, sono convinta che tutti i problemi delle ragazze sono stati causati proprio da questa sociopatica. Sì, per me è una sociopatica e non posso spiegarvi nemmeno perchè visto che l'unico colpo di scena riguarda proprio questo personaggio.
E' una donna assurda che ha i prosciutti sugli occhi e, non solo non si accorge dello scambio, si comporta anche di merda.
Io ancora non riesco a concepire il suo comportamento nei confronti delle figlie, non riesco a capire come mai ne veneri una e sfanculi (oggi le parolacce si buttano proprio), perchè è questo che fa. Una mamma vuole bene a tutti i suoi figli in egual misura, ergo questa tizia non può essere considerata MADRE.

Questo libro nonostante tutto non è tremendo, all'inizio vi prenderà molto, la storia aveva un ottimo potenziale ma non è stato sfruttato.
Anche se non lo boccio completamente non ve lo consiglio, proprio perchè credo che in giro ci sia molto di meglio, quindi mettete a posto il portafogli e lanciatevi in un'altra lettura.
VOTO:

6 commenti:

  1. Concordo su ogni parola, lo sai, proprio mi aspettavo qualcosa di completamente diverso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo fatto un buco nell'acqua ahahha

      Elimina
  2. Accidenti, a me ispirava tantissimo e sentire che alla fine non c'è nulla di "sostanzioso" è proprio deludente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è ciccia ahahaha passa ad altro!!!

      Elimina
  3. La mia lettura attuale è proprio questa, sto facendo fatica a terminarlo -.-, sono solo al 6 capitolo, spero di terminarlo al più presto XD!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono presa una giornata libera dal mondo proprio per leggerlo, altrimenti mi sarei trascinata questa lettura in eterno, ti sono vicina xD

      Elimina