mercoledì 17 febbraio 2016

Recensione: Big Apple - Marion Seals

Titolo: Big Apple
Autrice: Marion Seals
Editore: Self Publishing
Genere: Contemporary romance
Prezzo: 2,99€

Dora e Lex. Assistente personale e grande capo. Giovane e ambiziosa, lei, miliardario e casanova, lui. 
Sì, avete ragione, gli stereotipi ci sono tutti, e… no, non è un romance come quelli che avete letto finora. 

“Mi chiamo Dora Monroe, ho venticinque anni e vivo a New York. Che culo, direte voi. 
Vivo nella parte brutta di New York: il Bronx.” 

Fedora Monroe, per gli amici Dora, originaria del Connecticut, lavora in una famosa casa editrice della Grande Mela, come assistente personale del proprietario, in attesa della grande occasione. 

“Speravo di farmi notare abbastanza in fretta, ma dopo ben 743 giorni – sì, avete letto bene, SETTE-CENTO-QUARANTA-TRE, li ho contati – ancora nessuno si è inginocchiato ai miei piedi per supplicarmi di correggere le bozze di chicchessia. Chi dovrebbe promuovermi? Il mio capo, ovviamente. Chi è il mio capo?” 

Alexander Maximilian Stenton III, rampollo di una delle famiglie più ricche e in vista degli Stati Uniti, tanto bello e intelligente, quanto presuntuoso e dispotico. 

“Il mio nome è Alexander Maximilian Stenton III, ma gli amici mi chiamano Lex e la ragione non me la ricordo più. Nasco in una famiglia alto-borghese, con infiltrazioni nobili da parte di madre. La mia bisnonna sposò un conte e questo fa di noi i privilegiati tra i privilegiati. Ovvio che non conterebbe un cazzo se non fossimo anche schifosamente ricchi.” 

Ecco che, quando il romanzo di un’autrice di punta della casa editrice rischia di non essere pubblicato nei tempi previsti, Dora ha la possibilità di fare ciò per cui è nata: l'editor. 

Da qui, complice un segreto professionale che se rivelato farebbe perdere milioni di dollari, le vicende di Dora e Lex si intrecceranno in un incastro (im)perfetto di emozioni: litigate, sesso sfrenato e un’antipatia reciproca saranno gli elementi costanti del loro rapporto. 
A tutto questo si aggiungeranno le vicende dei loro amici e conoscenti che, tra situazioni pericolose e imprevisti comici, faranno da sfondo a un legame che andrà crescendo di giorno in giorno a dispetto dei due protagonisti. 

Riusciranno Dora e Lex, così in apparenza inconciliabili, a trovare un punto di incontro? O il loro orgoglio e la diffidenza reciproca li allontaneranno per sempre? 

Il primo capitolo di una nuova serie, autoconclusivo. 




Neppure io riesco a credere a ciò che sto per dire, ma questo romanzo mi è piaciuto!
Quando l'ho acquistato ero scettica fino all'inverosimile... Ero sicura che non mi sarebbe piaciuto e la mia mente stava già elaborando piani diabolici per quanto riguarda la recensione. Ma, udite udite, l'ho adorato!

Fedora Monroe è una donna che sa cosa vuole dalla vita. Ha un sogno e si aggrappa a quest'ultimo con le unghie e con i denti. Fino ad ora ha compiuto ben SETTE-CENTO-QUARANTA-TRE giorni di sacrifici per realizzarlo, tutti con un comune denominatore, Alexander Maximilian Stenton III detto Lex. Il suo arrogante, bellissimo, strappamutande capo.
Lui ha tutto. Soldi, bellezza, fama, soldi. Ma come ogni uomo che si rispetti, il 70% delle volte ragiona con il suo pene e non col cervello. E' a capo di una casa editrice, ed ecco che per colpa sua, uno dei lavori più importanti, rischia di non essere pubblicato.

Dora è la sua assistente, lui il capo, ma se i ruoli dovessero invertirsi? A Lex serve un editor, lei vuole riuscire finalmente a realizzarsi e così il destino incrocerà le loro strade. Ma ci sarà una sola, singola, condizione...
Per un mese lui dovrà vivere la vita di Dora. In una casa troppo piccola, con mobili troppo vecchi, con un divano troppo scomodo... Insomma, dalle stelle alle stalle per il nostro bel protagonista. Tutto ciò però si porta dietro un significato più profondo.
Molto spesso non ci soffermiamo abbastanza su ciò che ci circonda, la vita scorre via e noi con lei. I più fortunati riusciranno a raggiungere la riva nuoto o grazie ad un salvagente, quelli meno fortunati verranno trasportati via dalle corrente e non conosceranno mai la bellezza delle piccole cose. Dora sarà il salvagente di Lex. Grazie a lei capirà l'importanza di un abbraccio nei momenti difficili, capirà che cioè che per lui può essere un piccolo gesto, come l'accompagnare un bambino a scuola, per altri rappresenta la forza per ricominciare a guardare il mondo con occhi diversi. Man mano che si prosegue nella storia vedremo la crescita di tutti i personaggi. Lex diventerà il salvagente di qualcuno e alla fine l'amore conquisterà tutti, compreso il lettore.
Nessuno farà da sfondo in questo romanzo, tutti saranno direttamente coinvolti nelle vicende. Ho adorato il senso di protezione da parte di Randy, amico di Dora, e Luther il proprietario del palazzo. 


"Bambina, è repubblicano. Come hai potuto?" chiede Luther con un sospiro.

I genitori di lei sono la dimostrazione di come gli opposti davvero si possano attrarre. Sua madre è una sognatrice, sempre con la testa tra le nuvole, suo padre è un uomo con i piedi per terra che ama in maniera un po' rude la figlia. 

Thomas è un ragazzino che ha bisogno di essere salvato e infine George, il maggiordomo. Credo di essermi innamorata di lui, è un personaggio geniale e la sua storia mi ha anche particolarmente commossa.

Ho parlato di tutti, ma ho tralasciato Dora. E' incredibile. Ha una forza e un cuore immenso. Ama gli altri e se stessa e sarà una combattente. Non aspettatevi quindi il carciofo della situazione, lei è una tigre dagli artigli ben affilati.

Alla fine vi troverete difronte a due protagonisti completamente diversi da quelli che avete conosciuto all'inizio. Migliori. 

Non lasciatevi ingannare dalla trama. All'apparenza può sembrare qualcosa di già letto ma capirete da subito di esservi completamente sbagliati.
Il romanzo tiene il lettore incollato alle pagine. La storia è un crescendo e continuerà a stupirvi pagina dopo pagina.

Una volta un grande uomo ha detto: Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo. Mentre leggevo questo romanzo, continuavano a rimbombarmi nella testa queste parole. Molte persone vengono aiutate in questo libro, vengono tirate fuori da una realtà difficile... Ogni personaggio ha dato inizio ad un cambiamento. Mi piace pensare che questa cosa faccia riflettere un po' tutti noi.
Brava-brava-brava Marion.
Un libro al quale non manca nulla.
Amore, sorrisi e ancora amore.

La storia è molto scorrevole, i dialoghi sono ben impostati e niente, lo adoro. Sembra appena uscito da una delle migliori case editrici... Fantastico! La copertina urla comprami e voi fatelo, mi raccomando!


Saprò essere all'altezza, ci potete scommettere. Assolutamente.


xoxo HOPELESS















VOTO:



11 commenti:

  1. Lo sapevo ti sarebbe piaciuto! Ok, non è vero... speravo ti sarebbe piaciuto. Comunque concordo su tutto, ma "il solito carciofo" mi ha fatto morire dal ridere! X°°°D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai qualsiasi romanzo piace a te, lo aggiungo alla mia wish list :3 E fino ad ora tutti quelli che ho adocchiato grazie a te mi sono piaciuti *.*
      Adesso che ci penso, vengo a dare una sbirciatina U.U

      Elimina
  2. Bellissima ed emozionante. Sei bravissima! Grazie :)

    RispondiElimina
  3. Già preso *_* dopo questa recensione sono ancora più impaziente di leggerlo!!
    xoxo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne resterai delusa *.* Poi fammi sapereeeeeee

      Elimina
  4. Ho adorato questo romanzo, mi sono divertita troppo! Troppo carino il blog, se non vi spiace ho rubato il banner! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee :3 Huhu se tu rubacchi il mio, io rubacchio il tuo U.U
      Arrivooooooooo *.*

      Elimina
  5. Ne sento parlare benissimo e non vedo l'ora di leggerlo, soprattutto dopo la tua recensione! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai benissimo! E' davvero un romanzo con i controfiocchi :3

      Elimina