mercoledì 28 settembre 2016

Mi manchi ti voglio ti perdono di Elisa Gentile - Recensione



Casa Editrice: Newton Compton Editori
Data pubblicazione: 15 Settembre
Pagine:384
Prezzo: 9,90

Trilogia delle bugie:
1.Non meriti un minuto in più del mio amore (RECENSIONE)
2.Ti amo perchè sei bugiardo(RECENSIONE)
3.Mi manchi ti voglio ti perdono

TRAMA: «Ho creduto a una bugia troppo grande per essere vera, ho chiuso gli occhi credendo di aver ritrovato un amore perduto, mentre era solo Selvaggia la ragazza di cui avevo bisogno. Se solo fossi stato più attento…». La vita di Jayden è finita quando Monya è rientrata a farne parte. Accecato da quello che credeva amore, ha abbandonato Selvaggia, l’ha umiliata e le ha strappato una figlia. Ora, scoperto l’inganno, non riesce a darsi pace. Quando Selvaggia tenta il suicidio, nel letto d’ospedale in cui è ricoverata, Jayden le parla, dichiarandole che il suo amore è ancora intatto. Ma lei non può sentirlo, è in coma. E quando si risveglierà, cosa deciderà? Forse è troppo tardi per tornare indietro?

Piango per tantissimo tempo,piango perchè non riesco a dire quanto io lo ami,non ce la faccio.

Questa sarà una recensione diversa dalle altre.
Non voglio soffermarmi sulla trama o sui personaggi.
Se avete letto le mie precedenti opinioni, sapete che amo incondizionatamente Selvaggia, mentre odio Jayden dal profondo del mio cuore.
Penso che questo protagonista meriti un premio come UOMO PIÙ' BASTARDO dell'anno, anzi no, della storia.


Quello di cui voglio parlarvi oggi sono le emozioni che la storia mi ha trasmesso e i dubbi che mi ha lasciato.

Dopo che la vita è stata così crudele con Selvaggia credevo che per lei non ci sarebbe stato più alcun futuro.

Dopo che una donna viene umiliata e massacrata dal suo unico amore, come può continuare a vivere? Che possibilità può avere di essere felice dopo aver perso sua figlia, nonché la sua unica gioia?


Sinceramente speravo che, dopo il suo tentativo di suicidio, la vita di Selvaggia finisse li.
Nella vita vera non si può sopravvivere ad un così grande dolore.
Ma così non è stato...
Nonostante io sia un'amante delle storie a lieto fine, per la prima volta, ero pronta ad accettare una conclusione diversa.
Avrei giustificato Selvaggia per qualsiasi sua decisione ed ero pronta a gioire della sofferenza di Jayden.
Tuttavia devo ammettere che il dolore di quest'uomo non mi è stato indifferente. Forse in tutta questa storia lui è stata la vittima più grande.
Ha perso sua figlia senza avere la possibilità di amarla e ha rischiato di veder morire l'unica donna che abbia mai amato.
Jayden dovrà lottare per poter essere nuovamente felice, ma mi chiedo se questa possibilità la meritava ancora o se la pena più giusta era la sofferenza eterna.

Forse tutti meritiamo una seconda possibilità nella vita; Forse il dolore con il passare del tempo diventa accettabile; Forse il nostro cuore, nonostante le profonde ferite, riesce a battere ancora.


Selvaggia dimostrerà, ancora una volta,la bontà e la purezza del suo cuore.

Amerà Jayden sempre e per sempre, perchè il suo era e sarà un'amore autentico che niente e nessuno potrà cancellare.

Vi consiglio assolutamente questa trilogia.

Proverete delle emozioni devastanti, autentiche che non dimenticherete mai più, cosi come non dimenticherete Jayden e Selvaggia perchè il loro amore resterà inciso nel vostro cuore.

Alla prossima


VOTO:





E' tutta la mia vita, non posso lasciarla andare.
Io la renderò felice Gioia.
Te lo giuro sul tu cuoricino:la mamma sarà la donna più felice del mondo, accanto a me.

4 commenti:

  1. Ciao Raggio di Sole che bella recensione piena di entusiasmo e cuoricini, devo assolutamente recuperare la serie super prestissimo allora <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena la leggerai fammi sapere cosa ne pensi ;)

      Elimina
  2. Ho adorato anche io moltissimo questa trilogia :) belle parole!
    P.S. in alto sui titoli hai scritto 'del mio more' invece che 'amore' :)

    RispondiElimina